Villacidro TurismoVillacidro Turismo

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito



Sezioni del sito:

Vai su


Contenuti

Storia di miniere

Resti della Miniera di canale Serci

 

Siti: la pineta del Carmine, Monti Mannu, la miniera di Canale Serci, le carbonaie, gli antichi ovili
Tipologia percorsi: a piedi
Tempo di percorrenza: intera giornata

La modifica dei paesaggi è uno degli elementi più forti e significativi della rivoluzione industriale-mineraria che avvenne in Sardegna; ed è proprio questo aspetto che più volte, con passione, il Dessì affronta nelle sue opere, in particolar modo in Paese d’Ombre e ne Il disertore, ma anche in molte pagine dei suoi diari e dei saggi dedicati alla Sardegna e a Villacidro.

Il percorso ha inizio nel centro abitato di Villacidro, dove il bel manto verde, che circonda la parte alta della cittadina, ricorda ogni giorno lo sfruttamento ambientale a vantaggio dell’industria mineraria; gli antichi boschi vennero tagliati per alimentare i forni della Fonderia Mandel, che si trovava nelle campagne in prossimità del rio Leni.

Villacidro, vanta una storia mineraria importante, sebbene non conservi siti visitabili o recuperati.Tuttavia, ha un notevole fascino guardarsi intorno e scorgere nei boschi e nelle campagne gli antichi ruderi e i segni riconducibili all’attività estrattiva, come la miniera di Canale Serci, immersa nei boschi di Monti Mannu, dove oggi hanno sede gli uffici dell’Ente Foreste e le numerose gallerie di sondaggio ricoperte di vegetazione e nascoste tra gli alberi. Ben prima dell’avvento dell’industria mineraria, le montagne di Villacidro erano frequentate dall’uomo ed erano sede e fonte allo stesso tempo di importanti attività.

La montagna era, in passato più che mai, espressione di vita umana e di attività, talvolta silenziose e appartate: la solitudine e lentezza dei carbonai, le lunghe assenze dei pastori, il taglio del legname secondo antiche regole di rispetto del bosco, la raccolta delle ghiande, ecc. Lungo i percorsi, le piazzole dei carbonai testimoniano un’intensa attività del passato, ancora visibile e praticata sebbene in minima parte; gli antichi ovili e i ricoveri per il legname raccontano di lunghe assenze e silenzi, lontani dalle famiglie e dal paese. Passeggiare tra i boschi e scorgere i segni lasciati dell’uomo fa percepire un senso del tempo lento, profondo e antico che regala profonde suggestioni.

 


 

Risorse correlate

Resti della Miniera di canale Serci
 
Laveria Brassey
 
Miniera di Montevecchio
 
Home | Contatti | Mappa | Credits | Copyright Comune di Villacidro | Tutti i diritti riservati

Vai su