Villacidro TurismoVillacidro Turismo

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito



Sezioni del sito:

Vai su


Contenuti

Il massiccio del Linas

Paesaggio tipico del monte Linas

 

Le montagne di Villacidro fanno parte del Massiccio del Linas che rappresenta uno dei più caratteristici complessi montuosi della Sardegna, di particolare interesse geologico, faunistico, floreale e storico-minerario.

Il Massiccio vanta numerose cime, di grande interesse panoramico, con quote superiori a 1000m. La vetta più alta è Punta Perda de Sa Mesa che arriva a 1236m e che ricade nel territorio del comune limitrofo Gonnosfanadiga.

Il Linas è costituito da scisti cristallini e graniti rosati che dominano l’intero paesaggio. Dai massicci granitici risaltano macchie verdeggianti che rappresentano un grande patrimonio boschivo caratterizzato in prevalenza da fitte e suggestive leccete, spesso accompagnate da arbusti tipici della macchia mediterranea, splendidi esemplari di corbezzolo, di erica arborea, fillirea e grossi aceri.

A quote meno elevate la vegetazione è caratterizzata da arbusti come il cisto, il lentisco, l’olivastro e, nelle zone rocciose, l’euforbia. L’importanza naturalistica del territorio è sottolineata anche dalla presenza di ben 45 specie endemiche, come l’Helichrysum Montelinasanum, segnalato per la prima volta dal botanico svizzero Emil Schmid (1933) sulla sommità del massiccio del Linas.

Questo caratteristico ambiente, con le sue formazioni boschive e rocciose, è il luogo ideale per alcune delle specie animali più rappresentative della fauna sarda: cinghiali, volpi, gatti selvatici, conigli e lepri, nonché poiane, gheppi e qualche coppia di aquila reale e falco pellegrino, nonché il muflone e l’endemico cervo sardo recentemente reintrodotti.

 

Risorse correlate

Sentiero tra i boschi del Monte Linas
 
Sentiero tra i boschi del Monte Linas
 
Paesaggio dal belvedere Giarranas
 
Paesaggio nei pressi di Muru Mannu
 
:
Home | Contatti | Mappa | Credits | Copyright Comune di Villacidro | Tutti i diritti riservati

Vai su